Il Consulente Web Marketing: funzioni e compiti

consulente-web-marketing

Il Consulente Web Marketing: funzioni e compiti

Un consulente Web Marketing è quella figura che ha abilità e conoscenze nel Web Marketing, poiché conosce le tecniche di comunicazione e l’uso dei canali più adeguati per sviluppare idee, diffondere informazioni e promuovere prodotti. Attraverso la sua attività è possibile accrescere l’immagine professionale e aziendale sul web, aumentando le connessioni con i clienti e generando un volume di affari più elevato. La sua attività principale è quella di organizzare un’adeguata strategia per aumentare la visibilità di un’azienda o di un prodotto sul web, poiché è in possesso di mirate strategie comunicative. Questa figura professionale conosce in modo analitico il mercato su cui si opera, i trend del momento, le preferenze e le esigenze degli utenti, attraverso la realizzazione di un progetto ben delineato. Offre un supporto strategico ed operativo alle aziende per sfruttare nel miglior modo possibile gli spazi online del Web. Si occupa di acquisire utenti potenziali, per poterli convertire in clienti reali, assicurando loro assistenza, mediante un’interconnessione ed un dialogo continuo. Curerà la web reputation, come i contenuti da offrire agli utenti, perché siano accattivanti, personalizzati e in grado di generare traffico. Si occuperà della gestione dei Social Media, attivando campagne di qualità e coinvolgenti, al fine di attirare clienti e stabilire un rapporto di fidelizzazione con questi ultimi. Un buon consulente Web Marketing metterà in atto tutte le adeguate strategie per realizzare traffico, concretizzando una serie di abilità e competenze. Le principali sono le seguenti: 1. SEO (Search Engine Optimization), conoscenze finalizzate ad ottimizzare le pagine web, perché si posizionino tra i primi posti del motore di ricerca; 2. SEM (Search Engine Marketing): strategie utili per incrementare traffico e per ottimizzare il ritorno degli investimenti (ROI); 3. DEM (Direct E – Mail Marketing): campagna pubblicitaria che si realizza mediate l’inoltro di comunicazioni attraverso la mail personalizzata al cliente; 4. SMM (Social Media Marketing), come Gabiria Cetorelli, che crea un network con i clienti, attraverso i blog e le pagine social; 5. Content Management: la preminenza di un contenuto, che sia di qualità e personalizzato per il cliente a cui è dedicato. La base di partenza per un consulente Web Marketing è il piano di lavoro, in cui sarà importante individuare: necessità e bisogni del cliente, il target a cui indirizzare la sua strategia, i concorrenti, le risorse economiche a disposizione. Nella sua prima fase di lavoro, questa figura professionale si concentrerà su come strutturato il sito web, indicizzazione e posizionamento del portale, reputazione online, adeguatezza della comunicazione. Un consulente Web Marketing dovrà curare la formazione. È in possesso di una laurea in settori quali l’economia, scienze della comunicazione o marketing. Può aver conseguito anche una laurea in altri campi, come l’informatica o il comparto umanistico. Ai titoli accademici è possibile accostare la frequenza a corsi e master, al fine di conseguire certificazioni. Il master permette di affiancare un tirocinio/stage che permetta all’aspirante consulente Web Marketing di affiancare la pratica alle lezioni didattico – teoriche affrontate nel corso delle lezioni. L’esperienza sul campo resta la migliore formazione a cui un aspirante consulente Web Marketing deve tendere.